Il Bollettino Economico MMT

La stretta dell’austerità sul commercio domestico

la-stretta-dellausterita-sul-commercio-domestico

L’ISTAT diffonde i dati inerenti al commercio e conferma l’andamento negativo registrato nei mesi passati. A settembre 2016 le vendite al dettaglio rallentano dello 0,6% rispetto al mese precedente, mentre su base annua diminuiscono dell’1,4% in valore e dell’1,7% in volume. La flessione in atto pesa specialmente sulle spalle delle imprese operanti su piccole superfici, il cui valore delle vendite è crollato del 2,5% rispetto a settembre 2015.

La spesa dei consumatori e le conseguenti vendite delle aziende, specialmente le piccole, sono sempre più vittime della morsa dell’austerità, ovvero quella politica che attraverso la riduzione del deficit pubblico comprime il reddito dei privati facendo così sprofondare l’economia ed in particolar modo quei settori che vivono di domanda interna.

Commenta