Il Servizio

La storia di allora dovrebbe farci capire il presente

Ogni tempo ha sua lotta di liberazione. Oggi la lotta di liberazione è contro l’austerità inflitta dalla UE.

Facciamo girare il volantino alla manifestazione del 25 aprile a Cagliari. Incontriamo diverse persone.

La signora sessantenne canta Bella ciao ma si dice europeista…

lei signorina è troppo giovane per ricordare le battaglie e i morti per avere l’Europa

… tipo quali battaglie?

C’è la piddina che non canta Bella ciao ed è europeista straconvinta

anche Schulz è contro l’austerità

…????… tipo è contro i sacrifici umani dopo che gli ha fatti fare, perché sotto elezioni non danno un grande consenso elettorale?

Lui sventola bandiera rossa e vota Tsipras

perché l’Europa la cambieremo da dentro, un pezzo alla volta, in politica conta la negoziazione

… ma poi a casa metterà via bandiera rossa e darà qualche spicciolo al figlio disoccupato e si farà due calcoli per capire come vivrà con la pensione che non c’è. Come no, un pezzo alla volta, ne usciamo….

Arriva lei, la piddina dell’ufficio elettorale di Renato Soru (capolista PD isole) che ti dice

lei è troppo giovane per ricordarsi come eravamo con la lira e quanto costava con la lira la benzina, lasci stare io me lo ricordo…

Qui, non c’è più nulla da dire. Indico ai bambini che se diventano così da grande non mi vedranno più, tossici ok, bimbominchia ok, ma piddini così no, fuori da questa casa!

L’elettore di Tsipras alla manifestazione precisa che è 20 anni che lotta, lui non cade nella trappola di quello che viene detto dai media… ed io

ma la UE ha usato l’arma del terrore del debito pubblico per far svendere ricchezza e salari!!

… e lui

ma se lo sanno tutti che il debito pubblico è un problema, se lei ha un debito come fa a dirsi ricca?

…bello ciao…

Commenta