Il Bollettino Economico MMT

La confessione di Padoan

La confessione di Padoan

Come già accaduto in passato, Padoan dipinge la manovra 2016 come “espansiva” e “di sostegno a crescita e occupazione”, in virtù del fatto che prevede nel 2016

un indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche del 2,4% in rapporto al Pil.

Per cui, è evidente, Padoan ammette e sottolinea che l’ampliamento del deficit pubblico è necessario per sostenere crescita e occupazione. Sfortunatamente il 2,4% del deficit rispetto al Pil è un’entità che sarà ampiamente insufficiente per sostenere in misura percepibile l’occupazione, tanto più se si considera che l’attività dei produttori italiani esportatori extra-eurozona è stata sostenuta per oltre un anno dall’indebolimento dell’Euro rispetto al Dollaro USA, in un trend che sembra essersi stabilizzato e lasciare spazio a una futura inversione come conseguenza dei notevoli surplus commerciali che stanno venendo registrati dall’Eurozona.

E si aggiunga che resta fermo l’obiettivo del pareggio di bilancio per il 2018, per cui sembrerebbe più che altro che quella in corso è una manovra che è, forse, un tentativo di breve periodo di tirare la volata al Governo in carica per le prossime elezioni, lasciando inalterato il quadro strutturale di riferimento.

Euro Dollar Exchange Rate

Scarica il Pdf impaginato per la stampa!

Commenta