Il Bollettino Economico MMT

Referendum: vince il “NO” e i mercati non si scompongono

referendum-vince-il-no-e-i-mercati-non-si-scompongono

A seguito della vittoria del No (59%), nel referendum in cui gli Italiani hanno difeso la Costituzione nella versione vigente contro la proposta di riforma progettata dal Governo Renzi, la stampa estera ha sollevato da più parti il presunto timore “dei populisti”, della confusione finanziaria, ecc.

Ma i primissimi riscontri indicano che, dopo aver ampiamente promosso la riforma nella proposta sconfitta in referendum, i cosiddetti “mercati” sembrerebbero aver incassato e digerito il colpo. L’indice FTSE MIB (Borsa di Milano) chiude la giornata in sostanziale equilibrio, appena un -0,21%.

ftse-mib-2011-2016

Il rendimento del BTP ha superato di pochissimo il 2%, per poi riassestarsi al di sotto di tale soglia, consolidato dalle dichiarazioni di BCE e Draghi che già nei giorni scorsi (come discusso qui) aveva comunicato che l’istituto centrale dell’Eurozona avrebbe operato, di fatto, per calmierare lo spread se necessario.

btp-italia-10-anni

Non si intravedono segnali effettivi di panico, quasi come se fosse tutto già ampiamente previsto.

Commenta