La Teoria

Spesa, indebitamento e debito del Governo federale – L’IRMA

Spesa, indebitamento e debito del Governo federale - L'IRMA

Il desiderio della Fed di mantenere il tasso target sui fondi federali collega la spesa governativa, che aggiunge riserve al sistema bancario, a tassazione e indebitamento che drenano riserve dal sistema bancario.

In un sistema monetario fiat il Governo spende denaro e, poi, prende in prestito quanto non preleva con le tasse poiché la spesa in deficit, se non compensata da indebitamento, causerebbe una drastica riduzione del tasso sui fondi federali.

La Federal Reserve non ha un controllo esclusivo sui saldi di riserva, anche il Tesoro può esercitare un’influenza su di essi. Per esempio, se il Tesoro vende titoli per un valore di 100$, aumentando in questo modo il saldo del suo conto corrente alla Fed di 100$, le riserve si riducono proprio come se i titoli li avesse venduti la Fed. Quando un qualsiasi ente governativo vende titoli i saldi di riserva si riducono. Quando uno qualsiasi di questi enti acquista titoli governativi (il che, in questo caso, corrisponde al ritiro di titoli di debito da parte del Tesoro) le riserve nel sistema bancario aumentano. I vincoli monetari che derivano dal tasso target sui fondi federali fanno sì che il Governo non possa né spendere denaro senza indebitarsi (o tassare) né indebitarsi (o tassare) senza spendere. L’imperativo finanziario è quello di mantenere in equilibrio il mercato delle riserve, non quello di acquisire denaro per finanziare la spesa.

L’Interest Rate Maintenance Account (IRMA)

Il debito federale è definito come l’ammontare complessivo di dollari che nel corso del tempo sono stati drenati dal sistema bancario per mantenere il tasso sui fondi federali al livello obiettivo. Un nome appropriato per tale tasso sarebbe IRMA – Interest Rate Maintenance Account. L’IRMA è semplicemente un conto il cui valore è pari all’ammontare totale dei titoli emessi per pagare interessi sul denaro che il Governo ha speso ma non ha ancora ritirato attraverso le tasse.

Si consideri la logica sulla base della quale si scelgono le scadenze dei titoli di Stato. Poiché lo scopo dei titoli pubblici è quello di drenare riserve dal sistema bancario e sostenere il tasso d’interesse, la durata o scadenza dei titoli è irrilevante ai fini del credito e dell’obiettivo di rinnovo. Di fatto l’IRMA potrebbe consistere interamente in depositi overnight di banche della Fed e la Fed potrebbe sostenere il tasso sui fondi federali riconoscendo un interesse su tutte le riserve in eccesso. Una ragione per la vendita di titoli a lungo termine potrebbe essere quella di voler sostenere i tassi d’interesse a lungo termine.

 

Originale pubblicato nel 1995, Revisione pubblicata nel 2012

Traduzione a cura di Andrea Sorrentino, Supervisione di Maria Consiglia Di Fonzo e Daniele Basciu

Pagina dell’Opera


Crediamo nella libera circolazione del sapere. Ogni nostro progetto è fruibile gratuitamente e realizzato in forma volontaria dagli attivisti di Rete MMT Italia. Se ti è piaciuto, premiaci con una libera donazione.

Commenta