Il Bollettino Economico MMT

L’alleato della BCE: il petrolio

Come più volte argomentato (ed emerso dalla realtà dei fatti), la BCE non ha alcun effettivo potere di “creare inflazione”. Un aiuto inatteso nel sostenerla nella sua altrimenti impossibile missione istituzionale di “portare l’inflazione al 2% o poco meno” giunge dal livello del prezzo del petrolio e dalle spinte in seno all’OPEC indirizzate verso un taglio della produzione mirato ad incrementare tale livello. Buona parte dell’inflazione “recente” è costituita (come evidente se si analizza il peso delle singole componenti) dall’incremento dei prezzi energetici, conseguenti all’aumento dei prezzi petroliferi.

Si tratta quindi di “cattiva inflazione” per i Paesi acquirenti di questo tipo di bene. Ma sarà salutato, probabilmente e immotivatamente, come un successo della BCE.

Commenta