Gli Economisti

La Modern Money Theory è inserita tra le scuole economiche post-keynesiane. Per meglio definire i confini della MMT, possiamo far riferimento a due passi fondamentali del pensiero economico:

1) Il Capitolo I della Teoria Generale dell’Occupazione, dell’Interesse e della Moneta, di J.M. Keynes:

Lo scopo di tale titolo è di contrapporre il carattere dei miei ragionamenti e delle mie conclusioni a quelli formulati nella stessa materia dalla teoria classica […] Dimostrerò che i postulati della teoria classica si possono applicare soltanto ad un caso particolare e non a quello generale, poiché la situazione che essa presuppone è un caso limite delle posizioni di equilibrio possibili. Avviene inoltre che le caratteristiche del caso particolare presupposto dalla teoria classica non sono quelle della società economica nella quale realmente viviamo; cosicché i suoi insegnamenti sono ingannevoli e disastrosi se si cerca di applicarli ai fatti dell’esperienza.

Alla stessa stregua di Keynes, gli economisti MMT contrappongono la loro analisi economica alle teorie dominanti o mainstream, sfatando l’immaginario economico che vede nel debito pubblico, nel deficit e nell’inflazione mostri da combattere.

2) Soft Currency Economics, di Warren Mosler:

Lo scopo di questo lavoro è di dimostrare chiaramente, tramite la pura forza della logica, che gran parte del dibattito pubblico su molti degli attuali problemi economici è errato, spesso andando tanto in là da confondere costi con benefici. Questo non è uno sforzo per cambiare il sistema finanziario. È uno sforzo per fare luce nel sistema monetario fiat, un sistema molto efficace che è attualmente in vigore.

La forza della Modern Money Theory è di svelare come il sistema monetario moderno possa essere utilizzato come strumento a favore delle persone e della democrazia.

La stessa solidità delle nostre istituzioni democratiche dipende dalla determinazione del nostro governo a dare impiego agli uomini inoperosi.

[F.D. Roosevelt, 14 aprile 1938]


Warren B. Mosler Warren B. Mosler

Alain Parguez Alain Parguez

 Andrea Terzi

Augusto Graziani Augusto Graziani

John T. Harvey John T. Harvey

L. Randall Wray L. Randall Wray

Marc Lavoie Marc Lavoie

 Marshall Auerback

 Mathew Forstater

 Michael Hudson

 Mike Norman

Pavlina R. Tcherneva Pavlina R. Tcherneva

 Scott T. Fullwiler

 Stephanie A. Kelton

 William Mitchell